Archivi categoria: Gay

Otouto no Otto – Il marito di mio fratello (Giappone, 2018)

Standard
Download video     MEGA             Download sottotitoli     MEGA

 

Gengoroh Tagame è un famoso disegnatore giapponese di manga, specializzato nel genere cosiddetto “yaoi”, di argomento gay. Le sue produzioni sono spesso piene di sesso esplicito fra uomini di grande stazza e grande fisico, il sogno per gli amanti dei tipi “bear”. Con il suo ultimo manga – Otouto no ottoTagame si distacca dal suo cliché solito per spendere la sua reputazione a favore del matrimonio omosessuale, che in Giappone è ancora molto lontano da venire. Ha prodotto così la storia delicata di due fratelli gemelli, da bambini inseparabili, ma che in seguito si separano, per la buona ragione che la società giapponese non è in grado di garantire ad uno di loro, omosessuale, uno stile di vita umano e dignitoso. Rioji infatti lascia il Giappone ed emigra in Canada, considerato il paese più liberale e libertario al mondo, là dove il primo ministro Trudeau partecipa fieramente in prima fila ad ogni Pride (più o meno come un certo Giuseppe Conte in Italia…).
All’interno del manga si trovano inserite alcune Lezioni di cultura gay: brevi pagine che approfondiscono informazioni, espressioni e simboli della comunità LGBT nel mondo. Proprio questo dettaglio enfatizza la volontà di far leggere l’opera a un pubblico vasto, nonché la speranza dell’autore di diffondere un messaggio contro il pregiudizio.
La casa editrice Panini ha di recente pubblicato la versione del manga tradotta in italiano, in due volumi acquistabili su Amazon.

A sua volta il principale canale TV giapponese ha deciso di portare il manga in una serie di 3 episodi, usciti nel 2018 sul canale NHK BS Premium. Alla sceneggiatura ha collaborato lo stesso disegnatore del manga Gengoroh Tagame. Per interpretare la parte dei due gemelli è stato scelto il celebre attore Sato Ryuta, mentre Baruto Kaito, che interpreta il marito canadese di Rioji, è il nome d’arte di un famoso lottatore estone di sumo, Kaido Hoovelson.


NOTA: La traduzione base dei sottotitoli è stata reperita su Opensubtitles.org dalla mia amica Aniki, che gestisce il blog World of sub . I sottotitoli sono stati pubblicati da un traduttore anonimo e, come sempre in questi casi, abbiamo fatto una accurata revisione del testo italiano e del timing. Oltre a questo, Aniki ha elaborato una versione “arcobaleno” dei sottotitoli, servita anche a produrre una versione “Hsub” dei 3 video.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Matching! Boys Archery (Corea, 2016)

Standard
Download video     MEGA             Download sottotitoli     MEGA

 

Matching! Boys Archery è una serie TV di 8 episodi da 15 minuti, messa in onda da Naver TV Cast nel 2016.
Molte serie TV coreane fra le più famose si stanno ispirando da anni ai soggetti dei cosiddetti “webtoons“, nuovo genere di manga inventato in Corea, e consistente in una striscia continua verticale di disegno digitale, adatta allo scorrimento sui browser, soprattutto sugli smartphones. Dopo i primi anni nei quali il webtoon era conosciuto solo in Corea, c’è stata un’impennata di popolarità a livello internazionale, grazie al fatto che la maggior parte dei fumetti sono letti oggi su smartphone e tablet, e molti disegnatori in tutto il mondo si sono cimentati col genere.
Essendo il webtoon un rispecchiamento del manga, non poteva mancare una parte significativa dedicata al Boys Love, con serie di notevole qualità (ad esempio: 19 DAYShttps://19giorni.tumblr.com/, FOOLShttps://mangarock.com/manga/mrs-serie-100101204).
Matching! Boys Archery al contrario rovescia la tendenza, e senza ispirarsi ad un webtoon esistente presenta la storia di una disegnatrice di webtoon, trattata come se fosse invece ispirata ad un vero manga webtoon!

Da notare che, al contrario dei webtoons, la serie TV rispetta il puritanesimo in campo sessuale tipico delle produzioni TV coreane, per cui la storia Boys Love risulta appena accennata o confinata nelle fantasie della disegnatrice protagonista.

Leggi il resto di questa voce

HIStory 1 – ep.3 Obsessed (Taiwan, 2017)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Download video    MEGA link

 

HIstory è una trilogia di 3 brevi serie uscite lo scorso anno sulla rete web CHOCO TV di Taiwan. 
Di tematica cosiddetta BL (boys Love), si sviluppano ognuna su 4 brevi episodi e sono già state inserite su un post su questo blog.

Di recente sono disponibili in rete sia i video completi che uniscono ognuno i 4 brevi episodi che componevano le serie in origine, sia i sottotitoli in lingua inglese, molto più attendibili e aderenti al testo cinese originale dei precedenti.

Per questo anche con questo terzo episodio, Obsessed, ho ritenuto opportuno mettere a disposizione i video ed una traduzione completamente rivista.


Gli altri due episodi, My HeroStay away from me  sono già stati pubblicati.

Leggi il resto di questa voce

HIStory 1 – ep.2 Stay away from me (Taiwan, 2017)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Download video    MEGA link

 

HIstory è una trilogia di 3 brevi serie uscite lo scorso anno sulla rete web CHOCO TV di Taiwan. 
Di tematica cosiddetta BL (boys Love), si sviluppano ognuna su 4 brevi episodi e sono già state inserite su un post su questo blog.

Di recente sono disponibili in rete sia i video completi che uniscono ognuno i 4 brevi episodi che componevano le serie in origine, sia i sottotitoli in lingua inglese, molto più attendibili e aderenti al testo cinese originale dei precedenti.

Per questo, a cominciare dal primo episodio, My Hero, ho ritenuto opportuno mettere a disposizione i video ed una traduzione completamente rivista.


Dopo My Hero e Stay away from me, il terzo episodio, Obsessed, verrà pubblicato appena pronto.

Leggi il resto di questa voce

War Requiem di Derek Jarman (Inghilterra, 1989)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

In questo 2018 sono passati 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, quella che oggi si inizia a chiamare anche Prima Guerra Civile Europea. I 70 anni di pace continuativa garantiti dall’Unione Europea sembra comincino a venire a noia ai ricchi e benestanti popoli che ne fanno parte. Sotto la spinta delle rinascenti ideologie fasciste e naziste, il razzismo, l’omofobia e l’odio nei confronti dei diversi stanno prendendo campo, facendo balenare i sinistri fantasmi dei conflitti fra le nazioni, in prospettiva anche armati.
War Requiem (1989), uno dei film più toccanti del regista Derek Jarman, può oggi a maggior ragione essere visto come un monito a non ripetere gli orrori vissuti dal nostro continente nel secolo scorso. Accosta scene drammatiche originali e senza dialoghi con filmati d’archivio della prima guerra mondiale, avendo come unica colonna sonora l’omonimo capolavoro musicale di Benjamin Britten (1962), probabilmente la più grande opera corale del 20° secolo e insieme una appassionata richiesta di pace nel mondo.


Il film riunisce attori del calibro di Laurence Olivier (alla sua ultima performance) e Tilda Swinton.
Jarman per la colonna sonora ha impiegato la classica versione di War requiem del 1963 diretta dallo stesso Britten con la London Simphony Orchestra e tre fra i maggiori solisti del tempo: il baritono tedesco Dietrich Fischer-Dieskau, il soprano russo Galina Vishnevskaya e il tenore inglese Peter Pears (compagno di vita e ispiratore di di Britten).
Le immagini del film costruiscono una linea narrativa sulla vicenda di Wilfred Owen, il tenente omosessuale della fanteria inglese morto tragicamente a 27 anni nell’ultima settimana della prima guerra mondiale, di cui Britten ha usato i testi poetici per il Requiem. La regia di Jarman evidenzia sottilmente il sottotesto omoerotico della poesia di Owen, e sebbene la relazione di Owen con l’infermiera sia la più sviluppata – sembra essere sua sorella – le sue relazioni emotive chiave, sia nella vita che nella morte, sono con l’affabile giovane biondo (chiamato il Milite Ignoto nei titoli di coda) e il Soldato Tedesco che lui uccide, per poi incontrarlo di nuovo nell’aldilà. È questo il momento di più alta commozione, con la ripetuta e straziante invocazione:”Let us sleep now…”.

 

 

Il War Requiem di Benjamin Britten (2012)

Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download video     MEGA link

 

La cattedrale di Coventry, in inghilterra, costruita nel quattordicesimo secolo, fu distrutta il 14 novembre 1940 durante un bombardamento della Luftwaffe (aviazione tedesca). Quando la nuova struttura fu completata – costruita accanto alle rovine dell’antico edificio – in occasione della riconsacrazione, il 30 maggio 1962, venne commissionata un’opera al maggiore musicista che l’Inghilterra potesse vantare dai tempi di Henry Purcell. A Benjamin Britten venne data la completa libertà di scrivere qualunque musica volesse.

Britten, da appassionato pacifista, volle utilizzare tre fra i più famosi solisti delle maggiori nazioni europee coinvolte nella seconda guerra mondiale, come segno di ritrovata concordia e pacificazione fra i popoli. L’imponente scena orchestrale (oltre al grande coro, coro di bambini e orchestra) prevede l’uso del testo latino della Messa da Requiem, intervallato da semplici ma sconvolgenti esempi della poesia di guerra di Wilfred Owen.

Per chi volesse una versione recente del War requiem propongo una esecuzione del 2012 nella nuova Cattedrale di Coventry, in occasione del 50° anniversario della prima esecuzione diretta dallo stesso Britten nel 1962.
La monumentale opera è diretta da Andris Nelsons con la City of Birmingham Symphony Orchestra ed i CBSO Chorus e CBSO Youth Chorus, con i solisti Erin Wall (soprano), Mark Padmore (tenore) e Hanno-Müller Brachman (baritono).
Chi volesse approfondire le complesse tematiche legate all’opera musicale di Britten ed al film di Jarman, può utilmente consultare questa pagina web, dove si trovano anche i testi integrali messi in musica: Jim’s Reviews – Jarman’s War Requiem.

Leggi il resto di questa voce

HIStory 1 – ep.1 My Hero (Taiwan, 2017)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Download video    MEGA link

 

HIstory è una trilogia di 3 brevi serie uscite lo scorso anno sulla rete web CHOCO TV di Taiwan. 
Di tematica cosiddetta BL (boys Love), si sviluppano ognuna su 4 brevi episodi e sono già state inserite su un post su questo blog.

Di recente sono disponibili in rete sia i video completi che uniscono ognuno i 4 brevi episodi che componevano le serie in origine, sia i sottotitoli in lingua inglese, molto più attendibili e aderenti al testo cinese originale dei precedenti.

Per questo, a cominciare dal primo episodio, My Hero, ho ritenuto opportuno mettere a disposizione i video ed una traduzione completamente rivista, che finalmente dà ragione di alcuni passaggi che nella traduzione precedente (non per colpa dei traduttori) erano rimasti ambigui quando non errati.


Gli altri due episodi, Stay away from me Obsessed, verranno successivamente pubblicati appena pronti.

Leggi il resto di questa voce

Sasha (Germania, 2010)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Una storia di coming out molto poco scontata per il giovane Sasha Petrovic, la cui famiglia originaria del Montenegro vive in Germania, a Colonia, con il ricordo ancora presente delle tremende guerre balcaniche degli anni ’90 del 1900.
Ovviamente il contrasto più grosso è fra la cultura tradizionale balcanica, con una omofobia ancora ben viva nei personaggi più anziani, e il richiamo dei costumi liberi in una grande città europea.
Il regista e sceneggiatore Dennis Todorovic svolge con grande abilità la trama dei conflitti familiari e sentimentali che si intrecciano per tutto il film..

Motore della vicenda è il tentativo di Sasha di passare un esame di pianoforte ed essere così ammesso ad una prestigiosa scuola di musica.

Leggi il resto di questa voce

Handsome devil (IRL, 2017)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Presentato con successo al Toronto Film Festival, il terzo film dell’irlandese John Butler risulta assai coinvolgente anche per un vasto pubblico, anche per la bravura degli interpreti. La tematica, sviluppata in modo gradevole, tratta ancora una volta del difficile percorso che porta alla maturità (e al coming out) due promettenti adolescenti, aiutati da un illuminato professore ma boicottati da un omofobo allenatore.
Dopo averlo visto e apprezzato su Netflix, passato del tempo dalla prima uscita mi è piaciuto revisionare e ripubblicare i sottotitoli, oramai largamente disponibili sul web, per dare la possibilità di vederlo a chi per avventura non fosse abbonato a Netflix.

Colonna portante del film le musiche di The Housemartins, Big Star, The Undertones, The Smiths (il titolo del film viene da una loro canzone) e Prefab Sprout.

Leggi il resto di questa voce

White night (Corea, 2012)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

La traduzione originale del sottotitolo è stata concessa con affetto dal gestore
(esiste il femminile del vocabolo?) del blog Keep Calm & BL Asia, che ringrazio.

Titolo originale: Baek Ya백야
Altro titolo: One night and two days
Sceneggiatura e regia: Leesong Hee Il

White night è il primo film di una trilogia che il regista coreano Leesong Hee Il ha realizzato nel 2012. Gli altri due film (Suddenly Last Summer e Going South) sono già stati publicati su questo blog. Anche se le tre storie non sono collegate tra di loro, il loro tratto comune è una dicotomia nei rapporti al centro di ogni storia, ognuna con un personaggio che nasconde o nega completamente la sua omosessualità, e un altro significativamente più a suo agio con essa.
Da segnalare dello stesso regista Night flight (2014). Lee Song Hee Il è conosciuto per essere il miglior regista nel panorama del cinema queer coreano, e il primo regista coreano ad aver fatto coming out negli anni ’90.


White night è un’odissea notturna attraverso una città pervasa da rabbia e desiderio, nella quale non a tutti è concesso vivere la propria vita e l’esperienza dell’amore. Solo per un breve ma bellissimo momento in questo film i due protagonisti riescono a stare semplicemente insieme.

Leggi il resto di questa voce

Departure (Francia – Inghilterra, 2015)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Departure è il primo lungometraggio del regista e attore britannico Andrew Steggall. Pur affrontando i noti temi della formazione dell’identità sessuale e del rapporto con i genitori nell’adolescenza, il regista riesce comunque ad offrire qualcosa di unico nell’affrontare la trasformazione subita da un giovane e da sua madre in un momento di cambiamenti cruciali. Nel ritrarre una profonda evoluzione dei personaggi, il film presenta una narrazione singolare, arricchita da uno scenario quasi mitico e dalle ottime interpretazioni dei protagonisti, risultando così profondamente stimolante e a tratti commuovente.


La trama coinvolgente è arricchita da una bellissima fotografia e da una aderente colonna sonora, piena di riferimenti al tema (da citare assolutamente la “Aria della luna” da “Rusalka” di Antonín Dvořák (qui la splendida esecuzione di Renée Fleming)

Leggi il resto di questa voce