Archivi categoria: Gay

War Requiem di Derek Jarman (Inghilterra, 1989)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

In questo 2018 sono passati 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale, quella che oggi si inizia a chiamare anche Prima Guerra Civile Europea. I 70 anni di pace continuativa garantiti dall’Unione Europea sembra comincino a venire a noia ai ricchi e benestanti popoli che ne fanno parte. Sotto la spinta delle rinascenti ideologie fasciste e naziste, il razzismo, l’omofobia e l’odio nei confronti dei diversi stanno prendendo campo, facendo balenare i sinistri fantasmi dei conflitti fra le nazioni, in prospettiva anche armati.
War Requiem (1989), uno dei film più toccanti del regista Derek Jarman, può oggi a maggior ragione essere visto come un monito a non ripetere gli orrori vissuti dal nostro continente nel secolo scorso. Accosta scene drammatiche originali e senza dialoghi con filmati d’archivio della prima guerra mondiale, avendo come unica colonna sonora l’omonimo capolavoro musicale di Benjamin Britten (1962), probabilmente la più grande opera corale del 20° secolo e insieme una appassionata richiesta di pace nel mondo.


Il film riunisce attori del calibro di Laurence Olivier (alla sua ultima performance) e Tilda Swinton.
Jarman per la colonna sonora ha impiegato la classica versione di War requiem del 1963 diretta dallo stesso Britten con la London Simphony Orchestra e tre fra i maggiori solisti del tempo: il baritono tedesco Dietrich Fischer-Dieskau, il soprano russo Galina Vishnevskaya e il tenore inglese Peter Pears (compagno di vita e ispiratore di di Britten).
Le immagini del film costruiscono una linea narrativa sulla vicenda di Wilfred Owen, il tenente omosessuale della fanteria inglese morto tragicamente a 27 anni nell’ultima settimana della prima guerra mondiale, di cui Britten ha usato i testi poetici per il Requiem. La regia di Jarman evidenzia sottilmente il sottotesto omoerotico della poesia di Owen, e sebbene la relazione di Owen con l’infermiera sia la più sviluppata – sembra essere sua sorella – le sue relazioni emotive chiave, sia nella vita che nella morte, sono con l’affabile giovane biondo (chiamato il Milite Ignoto nei titoli di coda) e il Soldato Tedesco che lui uccide, per poi incontrarlo di nuovo nell’aldilà. È questo il momento di più alta commozione, con la ripetuta e straziante invocazione:”Let us sleep now…”.

 

 

Il War Requiem di Benjamin Britten (2012)

Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download video     MEGA link

 

La cattedrale di Coventry, in inghilterra, costruita nel quattordicesimo secolo, fu distrutta il 14 novembre 1940 durante un bombardamento della Luftwaffe (aviazione tedesca). Quando la nuova struttura fu completata – costruita accanto alle rovine dell’antico edificio – in occasione della riconsacrazione, il 30 maggio 1962, venne commissionata un’opera al maggiore musicista che l’Inghilterra potesse vantare dai tempi di Henry Purcell. A Benjamin Britten venne data la completa libertà di scrivere qualunque musica volesse.

Britten, da appassionato pacifista, volle utilizzare tre fra i più famosi solisti delle maggiori nazioni europee coinvolte nella seconda guerra mondiale, come segno di ritrovata concordia e pacificazione fra i popoli. L’imponente scena orchestrale (oltre al grande coro, coro di bambini e orchestra) prevede l’uso del testo latino della Messa da Requiem, intervallato da semplici ma sconvolgenti esempi della poesia di guerra di Wilfred Owen.

Per chi volesse una versione recente del War requiem propongo una esecuzione del 2012 nella nuova Cattedrale di Coventry, in occasione del 50° anniversario della prima esecuzione diretta dallo stesso Britten nel 1962.
La monumentale opera è diretta da Andris Nelsons con la City of Birmingham Symphony Orchestra ed i CBSO Chorus e CBSO Youth Chorus, con i solisti Erin Wall (soprano), Mark Padmore (tenore) e Hanno-Müller Brachman (baritono).
Chi volesse approfondire le complesse tematiche legate all’opera musicale di Britten ed al film di Jarman, può utilmente consultare questa pagina web, dove si trovano anche i testi integrali messi in musica: Jim’s Reviews – Jarman’s War Requiem.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

HIStory 1 – ep.1 My Hero (Taiwan, 2017)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Download video    MEGA link

HIstory è una trilogia di 3 brevi serie uscite lo scorso anno sulla rete web CHOCO TV di Taiwan. 
Di tematica cosiddetta BL (boys Love), si sviluppano ognuna su 4 brevi episodi e sono già state inserite su un post su questo blog.

Di recente sono disponibili in rete sia i video completi che uniscono ognuno i 4 brevi episodi che componevano le serie in origine, sia i sottotitoli in lingua inglese, molto più attendibili e aderenti al testo cinese originale dei precedenti.

Per questo, a cominciare dal primo episodio, My Hero, ho ritenuto opportuno mettere a disposizione i video ed una traduzione completamente rivista, che finalmente dà ragione di alcuni passaggi che nella traduzione precedente (non per colpa dei traduttori) erano rimasti ambigui quando non errati.


Gli altri due episodi, Stay away from me Obsessed, verranno successivamente pubblicati appena pronti.

Leggi il resto di questa voce

Sasha (Germania, 2010)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Una storia di coming out molto poco scontata per il giovane Sasha Petrovic, la cui famiglia originaria del Montenegro vive in Germania, a Colonia, con il ricordo ancora presente delle tremende guerre balcaniche degli anni ’90 del 1900.
Ovviamente il contrasto più grosso è fra la cultura tradizionale balcanica, con una omofobia ancora ben viva nei personaggi più anziani, e il richiamo dei costumi liberi in una grande città europea.
Il regista e sceneggiatore Dennis Todorovic svolge con grande abilità la trama dei conflitti familiari e sentimentali che si intrecciano per tutto il film..

Motore della vicenda è il tentativo di Sasha di passare un esame di pianoforte ed essere così ammesso ad una prestigiosa scuola di musica.

Leggi il resto di questa voce

Handsome devil (IRL, 2017)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Presentato con successo al Toronto Film Festival, il terzo film dell’irlandese John Butler risulta assai coinvolgente anche per un vasto pubblico, anche per la bravura degli interpreti. La tematica, sviluppata in modo gradevole, tratta ancora una volta del difficile percorso che porta alla maturità (e al coming out) due promettenti adolescenti, aiutati da un illuminato professore ma boicottati da un omofobo allenatore.
Dopo averlo visto e apprezzato su Netflix, passato del tempo dalla prima uscita mi è piaciuto revisionare e ripubblicare i sottotitoli, oramai largamente disponibili sul web, per dare la possibilità di vederlo a chi per avventura non fosse abbonato a Netflix.

Colonna portante del film le musiche di The Housemartins, Big Star, The Undertones, The Smiths (il titolo del film viene da una loro canzone) e Prefab Sprout.

Leggi il resto di questa voce

White night (Corea, 2012)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

La traduzione originale del sottotitolo è stata concessa con affetto dal gestore
(esiste il femminile del vocabolo?) del blog Keep Calm & BL Asia, che ringrazio.

Titolo originale: Baek Ya백야
Altro titolo: One night and two days
Sceneggiatura e regia: Leesong Hee Il

White night è il primo film di una trilogia che il regista coreano Leesong Hee Il ha realizzato nel 2012. Gli altri due film (Suddenly Last Summer e Going South) sono già stati publicati su questo blog. Anche se le tre storie non sono collegate tra di loro, il loro tratto comune è una dicotomia nei rapporti al centro di ogni storia, ognuna con un personaggio che nasconde o nega completamente la sua omosessualità, e un altro significativamente più a suo agio con essa.
Da segnalare dello stesso regista Night flight (2014). Lee Song Hee Il è conosciuto per essere il miglior regista nel panorama del cinema queer coreano, e il primo regista coreano ad aver fatto coming out negli anni ’90.


White night è un’odissea notturna attraverso una città pervasa da rabbia e desiderio, nella quale non a tutti è concesso vivere la propria vita e l’esperienza dell’amore. Solo per un breve ma bellissimo momento in questo film i due protagonisti riescono a stare semplicemente insieme.

Leggi il resto di questa voce

Departure (Francia – Inghilterra, 2015)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Departure è il primo lungometraggio del regista e attore britannico Andrew Steggall. Pur affrontando i noti temi della formazione dell’identità sessuale e del rapporto con i genitori nell’adolescenza, il regista riesce comunque ad offrire qualcosa di unico nell’affrontare la trasformazione subita da un giovane e da sua madre in un momento di cambiamenti cruciali. Nel ritrarre una profonda evoluzione dei personaggi, il film presenta una narrazione singolare, arricchita da uno scenario quasi mitico e dalle ottime interpretazioni dei protagonisti, risultando così profondamente stimolante e a tratti commuovente.


La trama coinvolgente è arricchita da una bellissima fotografia e da una aderente colonna sonora, piena di riferimenti al tema (da citare assolutamente la “Aria della luna” da “Rusalka” di Antonín Dvořák (qui la splendida esecuzione di Renée Fleming)

Leggi il resto di questa voce

One night only – 원나잇온리 (Corea, 2014)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Si tratta di un film diviso in due parti, ognuna diretta da un regista diverso:
1. “Night Bug” (밤벌레, Bam-beol-le) diretto da Kim Tae-yong-I (김태용)
2. “One Night” (하룻밤, Ha-lot-bam) diretto da Kim Jho Kwang-soo (김조광수)

La prima parte, diretta da Kim-Jho Gwang-soo, è un film introspettivo e cupo sulla vita notturna e clandestina degli omosessuali in Corea. Uno dei due personaggi è Han-jae, ragazzo aggressivo e ambizioso. Han-jae è pronto a tutto per soldi e ignora il sentimento speciale di Hoon per lui. Ma alla fine il rimpianto e il dolore escono fuori, per un notte che non è così speciale.

Il secondo film, diretto da Kim Tae-yong-I, sembra più ottimista perché per la maggior parte del tempo i personaggi pensano di poter vivere la loro notte speciale, semplicemente spostandosi dalla provincia alla favoleggiata città di Seoul, nel quartiere particolare di Itaewon. Ma forse le loro aspettative sulla città dovranno essere ridimensionate.

Nelle due parti del film si parla dunque della ricerca di un momento di felicità da parte di giovani, che sono oltretutto gay, in una società coreana che presenta ancora forti caratteri di oppressione delle minoranze gay rispetto alla “norma eterosessuale. Solo che si è scelto qui di non portare avanti le tematiche relative alla relazione con la società, scegliendo invece di mostrare i giovani gay nelle normali relazioni fra di loro e di come, in conclusione, il senso di vuoto vissuto dai personaggi li porti a realizzare che il sesso non risolve tutti i problemi della vita, come per qualunque altra persona, etero o gay che sia.

Il film dunque è anche una specie di documentario che riflette storie di vita reale nella Corea di oggi. Il cliché della “incredibile notte romantica” che può cambiare tutto è piuttosto comune, ma chiunque vive davvero nella realtà sa quale valore dargli. Cosa che non sanno fare i personaggi di “One Night Only“, giovani che hanno solo sogni a cui aggrapparsi.

Leggi il resto di questa voce

Spa night (USA, 2016)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Spa Night è un film del 2016 scritto e diretto da Andrew Ahn.
Il film è stato presentato in anteprima e in competizione il 24 gennaio 2016 al Sundance Film Festival, dove ha conseguito il Premio Speciale della giuria per la prestazione dell’attore protagonista Joe Seo. Successivamente è stato proiettato in numerosi festival cinematografici internazionali.
Il film è ambientato nella “Koreatown” di Los Angeles, dove risiede la più popolosa comunità coreana degli USA, e dove i due terzi degli abitanti sono nati fuori dagli Stati Uniti, conservando in tal modo la lingua e molte delle tradizioni originali della Corea. Fra queste, l’uso dei bagni pubblici (MOGYOKTANG 목욕탕), qui trasposto nel termine occidentale di Spa.
Il protagonista Joe Seo è nato in America da genitori coreani.

Night Spa è una classica storia di immigrati e dei problemi di integrazione dei figli di seconda generazione, ai quali si aggiungono le tensioni tra la rigida tradizione coreana e l’identità personale di un giovane gay. Il film è talmente intriso di cultura originale che si può considerare praticamente un film coreano, anche se girato interamente negli USA.

Leggi il resto di questa voce

Rainbow Boys: The Movie (Thailandia, 2005)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Rainbow Boys: The Movie (titolo alternativo: Right By Me), è un film basato su una trilogia di romanzi dello scrittore messicano-americano Alex Sanchez, da cui nel 2005  è stato tratto un film thailandese. I romanzi di Alex Sanchez raccontano della scoperta dell’amore gay fra giovani studenti, i tre ragazzi esplorano per la prima volta i sentimenti dell’amore gay, in modo naturale e autentico.
Il regista Thanyatorn Siwanukrow ne ha fatto un adattamento cinematografico, in una commedia centrata su tre adolescenti thailandesi alle prese con i problemi tipici della loro età, a cui si aggiungono le sfide di accettarsi come gay, affrontando le pressioni della vita universitaria, la relazione con gli amici ed il peso delle famiglie. Il film è apparso in numerosi festival di cinema gay negli Stati Uniti e in Asia.

Il film ha una struttura narrativa semplice, con attori apparentemente non professionisti, con forti riferimenti ad un attivismo gay ancora allo stato nascente, in una nazione quale la Thailandia, che da allora sembra aver fatto buoni progressi in termini di tolleranza. In qualche modo il film sembra essere il capostipite della successiva abbondante produzione thailandese di film e serie tv-web del genere cosiddetto Boys Love (B.L.).

Leggi il resto di questa voce

HIStory2 – Crossing The Line (Taiwan, 2018)

Standard
Sottotitoli   MEGA link       Video   MEGA link

Episodi disponibili: serie completa

 

Dopo il primo gruppo di 3 serie – del genere BL – uscite lo scorso anno sul canale web LINE, di cui ho pubblicato i sottotitoli a questa pagina, esce ora una seconda raccolta, con 2 serie (HIStory 2) di 8 episodi ciascuna.
La prima serie, Right or Wrong, ha per argomento il rapporto fra un professore severo e un suo studente.
La seconda serie, Crossing the line, è ambientata nel mondo sportivo della pallavolo, o volley.
Questa seconda serie, di cui pubblico i primi sottotitoli, è ancora in corso e renderò disponibili i video via via che usciranno.

I video originali si trovano sul canale Youtube JDK – Best channel  così come i sottotitoli inglesi, forniti anche dal canale Dailymotion gcinee 3. Leggi il resto di questa voce