C.R.A.Z.Y. (Canada, 2005)

Standard
Sottotitoli    MEGA link                     Download video    MEGA link

.

Di recente è morto a 58 anni per un infarto il regista franco-canadese Jean-Marc Vallée, il giorno di Natale 2021. Il pensiero è subito corso a C.R.A.Z.Y. , film da lui diretto nel 2005 che mi piace ora riproporre. Per una straordinaria coincidenza la sua morte è avvenuta nello stesso giorno della nascita di Zac, il protagonista di C.R.A.Z.Y. Nel film Jean-Marc Vallée fa anche una breve apparizione come giovane prete.
Girato in Canada, C.R.A.Z.Y. è stato presentato in anteprima al pubblico italiano il 18 settembre 2005, durante la Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, nel 2006 è poi uscito nelle nostre sale cinematografiche.
Rispetto al doppiaggio italiano di allora devo segnalare l’elevata qualità dei suoi dialoghi, il cui adattamento è stato curato da Tonino Accolla, considerato il padre dei doppiatori italiani. E in effetti mi sono ampiamente ispirato alla sua trasposizione per la traduzione dei sottotitoli.
Il titolo del film fa riferimento alle iniziali dei nomi dei cinque fratelli protagonisti della pellicola: Christian, Raymond, Antoine, Zachary e Yvan. Un altro riferimento è alla canzone “Crazy” di Patsy Cline, che il padre di Zac ama pazzamente.
La colonna sonora del film è probabilmente uno degli elementi centrali e più importanti : nel film compaiono dei brani di Patsy Cline, dei Pink Floyd e dei Rolling Stones e il brano “Space Oddity” di David Bowie.
Il brano di Charles Aznavour, Emmenez-moi, viene inserito in più parti del film, spesso cantato dal padre. Quest’ultimo canta, durante il ventesimo completanno di Zac, anche altre canzoni dello stesso autore come Hier Encore.

Accanto a Zac, l’altro vero protagonista del film è suo padre. Il film ci racconta infatti due storie d’amore: l’amore disperato e a volte impossibile del padre per i figli, e l’amore di un figlio per il padre, un amore così forte da costringere Zac a vivere una menzogna insopportabile. Zac è diverso da tutti i suoi fratelli, ma vuole disperatamente essere accettato da loro. Lentamente Zac scoprirà la sua vera natura e riuscirà infine a convincere suo padre ad accettarlo per quello che lui è.

Nota: nella traduzone mi sono imbattuto in espressioni linguistiche a suo tempo censurate nel doppiaggio italiano: si tratta di imprecazioni a carattere blasfemo, dette “sacres” (qui una pagina Wikipedia molto dettagliata), che fanno riferimento ad elementi della religiosità cattolica (il film è ambientato nel Quebec francofono e cattolico), e che mi è piaciuto conservare nella loro spontaneità. Ricordiamoci che i più gandi bestemmiatori (in Italia rivolgersi a toscani e veneti), contrariamente a quanto si potrebbe pensare mostrano in tal modo di riconoscere l’esistenza della divinità alla quale, come diceva Malaparte, si rivolgono da pari a pari, con la confidenza di chi ti conosce bene.

Zachary Beaulieu (Zac) è nato il 25 dicembre 1960.

Già la data di nascita questo basta a rendere Zac molto speciale, in una famiglia super religiosa.

Zac poi ha in testa una strana macchia bianca, grazie alla quale la mamma crede che lui abbia il dono di guarire alcune ferite.

In più Zac ha una propensione per i giochi da bambina, che il padre omofobo cerca in tutti i modi di scoraggiare.

La famiglia è composta in tutto da cinque figli maschi, una madre amorevole ed un padre burbero ma orgoglioso dei suoi magnifici ragazzi.

Ma i magnifici ragazzi iniziano il cammino della vita proprio a cavallo tra gli anni ’60 e ’80: gli anni in cui è fantastico trasgredire alle regole. La scoperta della sessualità, le canne, le discoteche, i punk e i dark e soprattutto la musica, compagna essenziale delle loro giornate.

Cast

Michel Côté è Gervais Beaulieu, il padre
Émile Vallée è Zachary bambino (a 6-8 anni)
Marc-André Grondin è Zachary Beaulieu (a 20-40 anni)
Danielle Proulx è Laurianne Beaulieu, la madre
Maxime Trembla è Christian Beaulieu (a 23-30 anni)
Pierre-Luc Brillant è Raymond Beaulieu (a 21-28 anni)
Alex Gravel è Antoine Beaulieu (a 21-27 anni)
Félix-Antoine Despatie è Yvan Beaulieu (a 15-16 anni)
Mariloup Wolfe è Brigitte
Jean-Louis Roux è il vecchio prete
Francis Ducharme è Paul
Hélène Grégoire è Madame Chose
Johanne Lebrun è Doris
Jean-Marc Vallée è il giovane prete

Sottotitoli    MEGA link                     Download video    MEGA link

.

»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...