Closet monster (Canada, 2015)

Standard
.
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Closet Monster è un film del 2015 scritto e diretto da Stephen Dunn, giovane regista di 26 anni alla sua prima prova importante. I riferimenti all’altro enfant prodige del cinema canadese, Xavier Dolan (J’ai tué ma mère) sono inevitabili, ma Dunn sviluppa comunque un suo personale stile del quale speriamo di vedere ulteriori sviluppi.
Closet Monster approfondisce la difficoltà dell’adolescente a comprendere le proprie inclinazioni, fra desideri e paure, e con la presenza ingombrante del super-io paterno. Nel film il conflitto con il padre, prima ancora di un conflitto fra individuo e cultura della società, è un conflitto vissuto interiormente dal protagonista, e per questo anche più drammatico.
Per un approfondimento rimando all’eccellente scheda su Cinemagay.it (https://www.cinemagay.it/film/closet-monster/)

Il film ha vinto il premio come miglior film canadese al Toronto International Film Festival 2015. Il titolo del film, letteralmente Il mostro nell’armadio, fa riferimento ai vestiti nell’armadio della madre del protagonista, che lo ha abbandonato quando era piccolo.

Oscar è un giovane al suo ultimo anno di liceo in una piccola città che, bravissimo nel make-up, aspira a frequentare una scuola d’arte. Sogna insieme alla sua amica Gemma di fuggire a New York e nei momenti più intimi si confida con il suo criceto Buffy, suo compagno fin da bambino (voce di Isabella Rossellini).

Fin da bambino pesa su di Oscar un passato non facile, con genitori divorziati che non l’hanno mai compreso: un padre (Peter) che fatica a stare in piedi e che è l’essenza dell’omofobia, una madre (Brin) che lo ha traumatizzato quando ha abbandonato la famiglia, lo shock tremendo di vedere dei bulli stuprare un ragazzo con un tubo d’acciaio.

La sua vita cambia quando sul lavoro incontra la bellezza efebica di Wilder, che getta nello scompiglio la sua fragile stabilità, confondendolo e turbandolo.

Wilder è la leva della cognizione sessuale di Oscar, che comprende confusamente di essere attratto dai maschi, e si sente schiacciato dall’esplicita omofobia del padre.

Si scatena così un forte conflitto con il padre, una emancipazione dalla figura paterna che porterà inevitabilmente ad un riavvicinamento con la madre.

06

Oscar può iniziare così un percorso alla scoperta di se stesso, superando i dolori e i traumi infantili, verso l’accettazione della sua omosessualità.

07

Cast

Connor Jessup è  Oscar
Jack Fulton è  il giovane Oscar
Isabella Rossellini è  la voce di Buffy
Aaron Abrams è  Peter (il padre)
Joanne Kelly è  Brin (la madre)
Aliocha Schneider è  Wilder
Sofia Banzhaf è  Gemma
Mary Walsh è  Alison

 

Sottotitolo italiano    MEGA link              Download film     MEGA link

.

Annunci

»

  1. L’ho adorato*-*. L’ho trovato un film molto particolare,originale e anche molto psicologico. Ho trovato il bambino che interpreta Oscar da piccolo molto bravo. Ho trovato interessante che dopo aver visto lo stupro da piccolo, ogni volta che si rende conto di essere

  2. omosessuale (prima quando si mastubra, poi quando proverà a fare sesso) si immagina che sulla sua pancia esca il palo di ferro con cui il ragazzo era stato violentato. Una scena che ho trovato difficile da vedere è il vomito che però non ha sminuito la bellezza di questo film. Con la morte di buffy (il criceto) estrae il palo di ferro

  3. dalla pancia (simbolo che ha accettato la sua omosessualità) e si riconcilia con la madre. Una scena che ho apprezzato è quando spinge il padre nell’armadio. È una scena molto forte ma anche psicologica difatti sembra che sia impazzito (vedeva pure dappertutto la scritta unfortnataly dopo che era stato respinto

  4. dall’uni). Queste scene essendo molto introspettivo e psicologiche le ho apprezzato molto. Mi è piaciuta la sua breve relazione con wilder. Ammetto che fino alla fine ho sperato in un lieto fine per loro. SUo adorato la rivelazione finale su buffy (non era il criceto originale dell’infanzia). Grazie mille per averlo tradotto *-*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...