La rete (그물 Geumul) (Corea, 2016)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Dopo una crisi di alcuni anni durante i quali ha prodotto film non sempre convincenti, il regista coreano Kim Ki-duk con La rete (그물 Geumul) riesce a mio modesto giudizio a toccare di nuovo la qualità altissima dei suoi film di esordio. Primo fra tutti l’indimenticabile Ferro 3, film al quale sono legato in maniera particolare e personale, essendo stato il primo film coreano che mi sia capitato di vedere (e da quella illuminazione è stato amore continuo per quanto arriva da quella cultura).
Presentato a Venezia nel 2016, è un film di fortissimo impegno politico, destinato ad essere inviso sia a Nord che a Sud della Corea, tanto che ad oggi sembra ne esista una sola versione DVD, non a caso giapponese! Kim Ki-Duk è sempre stato un critico rigoroso delle due società nelle quali è ancora divisa la Corea, denunciando deformazioni e colpe delle due parti, nella dittatura nordista come nello sfrenato capitalismo del suo Sud.

Se si può dare per scontata la miseria economica prevalente al Nord, colpisce lo stupore del protagonista quando apre gli occhi e scorge l’infelicità in un paese apparentemente ricco e avanzato quale la Corea del Sud.

Leggi il resto di questa voce

Annunci

Trémulo (Messico, 2015)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Un film breve della durata di 20 minuti, apparso all’interno di MEXICAN SHORTS, una raccolta di quattro cortometraggi a firma di Julián Hernández e Roberto Fiesco. In particolare Roberto Fiesco è il regista di Trémulo, tenera storia della nascita di un amore tra Julio e Carlos, ambientata in una bottega di barbiere a Città del Messico.

È una storia fresca e delicata che racconta l’ingenuità e la spensieratezza dell’adolescenza e la preziosità dei fugaci momenti di gioia che la vita, alle volte, ci regala.

Leggi il resto di questa voce

HIStory – 3 serie TV (Taiwan, 2017)

Standard
Sottotitoli serie 1    MEGA link       Download serie 1    MEGA link
Sottotitoli serie 2    MEGA link       Download serie 2    MEGA link
Sottotitoli serie 3    MEGA link       Download serie 3    MEGA link
 .
Traduzione in stretta collaborazione con il Gruppo Facebook Keep Calm & BL Asia.


HIstory
è una trilogia di 3 brevi serie appena prodotte dalla neonata rete web CHOCO TV di Taiwan, visibile gratuitamente solo tramite app (scaricabile da qui la versione Android) e rivolta principalmente al pubblico in lingua cinese, tanto che non sono presenti sottotitoli in altra lingua.
Le 3 serie, di tematica cosiddetta BL (boys Love), si sviluppano ognuna su 4 brevi episodi:

  1. My Her0
  2. Stay away from me
  3. Obsessed

La struttura narrativa è molto semplice ma, trattandosi di Taiwan, con uno sviluppo abbastanza piacevole, lontano dalle trame e situazioni spesso abborracciate provenienti dalla Cina.

Leggi il resto di questa voce

Love is more than a word – serie TV (Cina, 2016)

Standard
 SERIE CONCLUSA

Episodi 1 – 12     MEGA ink             Episodi 1 – 12 sottotitoli  .srt – .ass      MEGA link

Nota: si consiglia di usare i sottotitoli nel formato .ass nel caso che i sottotitoli cinesi inseriti nel video disturbino la lettura di quelli italiani in formato normale (.srt). 

Tratto dal racconto omonimo di Su You Bing.

Prima dell’uscita di “Till death tear us apart“, era uscita in Cina una serie analoga di stampo storico che utilizza gli stessi attori di  “Till death tear us apart“.  Grazie al gruppo Yan ZiDong  International Fan Club, che fa capo all’omonima pagina FB, ho potuto ottenere video liberi da sottotitoli impressi (salvo gli inevitabili cinesi) ed i testi in lingua inglese da tradurre, sui quali però è necessario costruire
le posizioni e le durate dei tempi, un lavoro non da poco che ne rallenta inevitabilmente la conclusione.

Come detto i protagonisti principali e molti secondari sono gli stessi della serie Till death tear us apart:  Yan Zidong  e Jiang Zi Le.

Leggi il resto di questa voce

The coldest day – short film (Corea, 2017)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Durata 8 minuti.
La giovane regista francese, Salomé Dubois, ha studiato cinema e vive in Corea. Dichiara di essere stata ispirata dalla visita a duna piccola isola vicino alla riva del fiume Han, il grande corso d’acqua che attraversa Seoul e la Corea. Su questo isolotto ha immaginato una storia d’amore segreta che fra il sole e il ghiaccio, fra l’amore e l’orgoglio, trova forse una sua soluzione.

 

Leggi il resto di questa voce

Desde allá (Venezuela, 2015)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download film     MEGA link

 

Desde Allá era tra i film più attesi alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia 2015 dove, acclamato da critica e pubblico, si è aggiudicato il Leone d’Oro. È stato anche presentato al Toronto International Film Festival e al Festival internazionale del cinema di San Sebastián (2015). Nel 2017 è stato scelto come film rappresentante il Venezuela per l’Oscar al miglior film straniero.
L’opera prima del regista venezuelano Lorenzo Vigas mette in scena un complicato rapporto omosessuale, in una Caracas tanto affascinante quanto violenta verso qualsiasi forma di diversità.

Il film, uscito in Italia con il titolo “Ti guardo“, racconta l’ambigua relazione tra Armando, un signore di mezza età che gestisce un laboratorio di protesi dentali ed Élder, ragazzo di strada più giovane di lui di molti anni. Il protagonista è un uomo solo, che vive la propria esistenza al riparo dal contatto con altre persone, limitandosi a guardare gli altri “da lontano”, come recita il titolo in spagnolo.

Leggi il resto di questa voce

Till death tear us apart – Versione non censurata (Cina, 2017)

Standard
Episodi 1-15    MEGA link           
Sottotitoli formato .ass      MEGA link         Sottotitoli formato .srt      MEGA link
Sottotitoli inglesi forniti dal  “Yan ZiDong International Fan Club” –  Pagina Facebook

___________________________________________________
___________________________________________________

AVVISO IMPORTANTE

Come segnalavo nel post di pubblicazione della serie, il drama risulta evidentemente il risultato di una operazione di auto-censura dei produttori, a seguito dei noti provvedimenti del governo cinese.  Ma si vede che non era sufficiente!  Le amiche del  “Yan ZiDong International Fan Club” mi hanno segnalato che i video da me usati (sempre forniti da loro) corrispondono ad una versione ulteriormente censurata, nella quale soprattutto i dialoghi intimi fra  Liu Yusheng e Zhao Yaohua sono fortemente deturpati o tagliati del tutto! A questo punto non ho potuto che maledire l’infinita stupidaggine di una censura sessuofobica e omofobica, tipica di tutti i regimi autoritari e illiberali e cercare in qualche modo di rimediare.
Per rimediare al disastro, mi sono procurato i video non censurati ed ho adattato e tradotto le parti mancanti, che sono oltretutto le più belle e sentimentali.
Mi scuso con tutti coloro che hanno già visto il drama, non posso che consigliarli, passato un po’ di tempo, di rivederlo nella versione completa.
______________________________________________________
______________________________________________________

Altro titolo: Formerly love is in a blaze 1944 (愉此一生 (1944锦城骄阳)

Una serie TV in 15 episodi di circa 25 minuti, annunciata alla fine del 2016. La prima puntata è stata messa in onda il 14 febbraio 2017, giorno di San Valentino. Una storia d’amore fra 2 giovani uomini nel periodo finale (1944) della guerra di resistenza all’invasione giapponese della Cina.
Dopo che nella primavera dello scorso anno la censura del governo cinese si è abbattuta sull’abbondante e spregiudicata produzione di video cosiddetti B.L. (Boys Love), i successivi prodotti di genere risentono inevitabilmente le conseguenze di una censura che se non imposta direttamente, è altrettanto efficace in quanto sicuramente autoimposta. Come segnalato da utenti che hanno visto l’intera serie, le scene esplicite sono molto rare, ma in compenso un’aura sentimentale e romantica avvolge le scene dei due protagonisti, di sesso esplicito ce n’è fin troppo a giro, se ne può ben fare a meno.


In ogni caso scene e costumi sono molto curati, così come le scene di azione, lo spettacolo non manca.
Da segnalare la bella canzone della sigla iniziale, basata su melodie in stile tradizionale. La canzone porta lo stesso titolo della serie ed è cantata da Yan Zidong (晏紫东).

Leggi il resto di questa voce

Théo et Hugo dans le même bateau (Francia, 2016)

Standard

 Altro titolo:  “Paris 05:59: Théo & Hugo”

 

Download video    MEGA link          Sottotitolo italiano     MEGA link

 

Presentato nella sezione Panorama alla Berlinale 2016 e vincitore del Teddy Award (premio cinematografico internazionale per film con tematiche LGBT), Théo e Hugo dans le même bateau, dei registi Olivier Ducastel e Jacques Martineau (compagni di lavoro e di vita), traccia con precisione e trasporto un percorso materiale per le vie di Parigi, simbolo di un viaggio verso una progressiva trasmutazione dei sentimenti.
È un film poetico e viscerale che parte dal puro incontro sessuale (venti minuti iniziali di sesso ripresi con totale immersione e senza tabù), per proiettare il seguito in una dimensione reale e partecipata. Sono 93 minuti reali, dalle 4:27 alle 5:59 in una affascinante Parigi notturna, attraverso cui la passione dei primi istanti muta lentamente e dolorosamente in sentimento.
Il film è stato girato nel corso di 15 giorni, incluse 9 notti, a basso budget. In origine la sceneggiatura prevedeva lo svolgimento della vicenda su 28 giorni, in seguito modificato nella durata in tempo reale dei 93 minuti del film.

Il titolo fa riferimento al film di Jacques Rivette “Céline et Julie vont en bateau: Phantom Ladies Over Paris”(1974).
Il nome Théo di uno dei protagonisti e il titolo alternativo (Paris 5:59: Théo & Hugo) sono un omaggio al film di Agnès Varda “Cléo de 5 à 7” (1962).

Leggi il resto di questa voce

The falls 2 – Testament of love (USA, 2013)

Standard
Download video    MEGA link          Sottotitolo italiano     MEGA link

 

Così racconta il regista e scrittore Jon Garcia la decisione di dare un seguito a The Falls:
“Dopo un grande lavoro e un successo di Festival che includevano proiezioni in varie città del mondo, The Falls è stato selezionato per la distribuzione dalla Breaking Glass Pictures e distribuito nel dicembre 2012.
Dopo il rilascio, ho cominciato a sentire molte persone che erano state toccate dalla storia di Chris e RJ in The Falls. Molti si chiedevano cosa fosse successo dopo la fine straordinaria della missione dei personaggi. Dopo molte indagini, ho deciso di scrivere e girare un sequel per The Falls.
The Falls e The falls – Testament of love sono film sulla fede, sulla famiglia e sull’essere sinceri con sé stessi. Non è necessario avere una particolare fede, o identificarsi con un determinato orientamento sessuale per comprendere il messaggio dei film. È, alle radici, una storia sul potere trasformatore dell’Amore.”

The Falls: Testament of Love è una continuazione della storia di RJ Smith e Chris Merrill, i due missionari mormoni che nel primo film della trilogia si sono innamorati, durante la loro missione in una piccola città dell’Oregon.

Leggi il resto di questa voce

The falls (USA, 2012)

Standard
Download video    MEGA link          Sottotitolo italiano     MEGA link

 

Il tema dell’amore gay tra i seguaci della chiesa Mormone in USA era già stato trattato nel famoso Latter days (2003). Stavolta però in The falls (2012), del regista Jon Garcia, le tematiche melò di Latter days sono messe da parte, per evidenziare invece l’impossibilità da parte delle religioni a sfondo tradizionalista (cioè quasi tutte) di accettare l’omosessualità dei suoi membri.
Il regista Garcia ha detto di avere scritto la sceneggiatura del film pensando alla sua adolescenza, quella di un ragazzo cresciuto come parte integrante della comunità di una piccola e chiusa cittadina sentendosi allo stesso tempo molto diverso.
Il film ha avuto due sequel da parte dello stesso regista: The falls -Testament of love (2013) e The falls – Covenant of grace  (2016), dei quali spero di occuparmi in seguito.

Le cascate del titolo si riferiscono alle Clackamas Falls (Oregon), e sono una metafora della sorta di piano inclinato verso la perdizione sul quale si sentono spinti i due protagonisti.

Leggi il resto di questa voce