El cazador (Argentina, 2020)

Standard
Sottotitolo italiano    MEGA link                     Download video     MEGA link

.

El cazador è un film del 2020 del regista argentino Marco Berger, presentato in anteprima all’International Film Festival Rotterdam nel gennaio 2020.
I precedenti film di Berger [ su questo blog: Ausente (2011), Tension sexual – Volatile (2012), Hawaii (2013) ] sono in genere caratterizzati dal tema della tensione sessuale tra uomini, all’apparenza eterosessuali, che finiscono per cedere al desiderio di amici interessati.
Ne El cazador (che ho preferito tradurre non “cacciatore” ma “predatore“) il protagonista è stavolta un giovane adolescente, e tocca l’argomento è quello scabroso dei crimini di pedofilia e di abusi sui bambini e sugli adolescenti nelle reti web, sia pure senza farne il tema portante. Mentre i film precedenti sono incentrati su corpi maschili all’apice del desiderio, qui il desiderio è cancellato dal costante prevalere di spazi e ombre minacciosi, il cui terrore è sostenuto dalla misteriosa musica di sottofondo di Pedro Irusta, che già aveva firmato l’indimenticabile colonna sonora di Hawaii.

00 locanndina

Un accenno alla lingua, per la cui revisione ho avuto un aiuto prezioso dall’amico Luca del Cineforum EsseVu di Bologna. Infatti mentre i borghesi parlano un normale spagnolo castigliano, i ragazzi ed i personaggi del sottobosco equivoco usano la versione parlata di uno slang difficile anche da percepire all’ascolto. Speriamo di non essere incorsi in incidenti linguistici troppo gravi, il senso del significato credo comunque sia salvo.

Leggi il resto di questa voce

Hello, my youth – serie web (Cina, 2021)

Standard
Sottotitolo    MEGA link       Download video    MEGA link

.

Titolo originale: 欢迎光临高中生 / Huan Ying Guang Lin Gao Zhong Sheng (Benvenuti studenti delle scuole superiori)
Titolo inglese : Hello, My Youth o anche Welcome High School Students.

Quello che propongo stavolta non è attinente stettamente alla “categoria” gay (come probabilmente qualcuno farà rilevare), ma riguarda una tipologia di narrazione in voga da alcuni anni soprattutto in oriente, il cosiddetto “bromance“: storie di profonde e intense relazioni affettive fra persone dello stesso sesso (in genere maschile), senza che ciò porti ad avere una relazione di tipo amoroso o sessuale. Ciò a dimostrazione del fatto che la sfera di sentimenti alla quale sovraintende Eros non è univoca, ma sfaccettata in molte dimensioni, forse tante quante sono i componenti dell’umanità. I sentimenti derivanti dall’amore variano con il variare delle condizioni materiali e psicologiche, ma sono costituiti dalla stessa materia creata a custodita da Eros: l’amore verso la prole, l’amicizia, la passione amorosa, il desiderio sessuale, il sentimento religioso… fanno capo tutti a questa unica sorgente primordiale.

00 locandina

Uscito in Cina nel gennaio 2021 come una serie di 20 mini episodi sulla rete web Youku, la stessa rete ha gentilmente fornito un collage organico dei 20 episodi in unico file di 1 ora e 40 minuti. Ogni episodio conclude comunque un piccolo avvenimento in cui si trovano coinvolti i ragazzi protagonisti, ma si evita così lo stress di dover aprire un nuovo file ogni qualche minuto, e non è poco.
La serie naturalmente è senza pretese, ma si può rimanere piacevolmente sorpresi. I personaggi principali hanno personalità delineate e ben integrate in ogni racconto, giovani interpreti sono all’altezza di una trama che non ha bisogno di essere elaborata per essere divertente.

Leggi il resto di questa voce

Caro inquilino -亲爱的房客 (Taiwan, 2020)

Standard
Download video    MEGA link                        Sottotitolo   MEGA link

.

Titolo internazionale: Dear tenant
Per i sottotitoli un grande ringraziamento agli amici del Cineforum EsseVu di Bologna, con cui collaboro da tempo, e che mi danno soprattutto un grande incoraggiamento nel continuare a sviluppare questo blog.
Sono stati loro a suggerirmi questo commuovente film da Taiwan, dove la recente conquista del matrimonio ugualitario, primi in tutta l’Asia, non cancella ovviamente le difficoltà di accettazione dei rapporti di coppia omosessuali, introducendo inoltre problematiche quali l’eutanasia e l’adozione per le coppie gay.
Il film è costruito come un giallo, del quale non è possibile raccontare quasi niente per non togliere il gusto di uno svelamento progressivo delle situazioni e dei sentimenti dei personaggi.

00 locandina

Sull’isola il film ha avuto un buon riscontro di pubblico e premi, soprattutto per la grande interpretazione del protagonista Mo Tzu-yi (Lin Jian-yi) e dell’anziana Chen Shu-fang (Chou Xiu-yu).

Leggi il resto di questa voce

Gewoon vrienden – Solo amici (Olanda, 2018)

Standard
 
Sottotitoli file    MEGA link       Download video    MEGA link

.

Gewoon vrienden è un film olandese per la televisione a tema LGBT, diretto dalla regista Ellen Smit (nome d’arte). Da notare che a film finito la regista ha voluto prendere le distanze dall’opera, troppo rimaneggiata in post produzione, firmandosi con un nome diverso dal suo vero nome: Annemarie van de Mond.
Il film è stato proiettato nella serata inaugurale del Perth International Queer Film Festival e ha vinto il Premio del Pubblico dopo essere stato presentato al MIX Milano International Lesbian and Gay Film Festival .

00 l0candina

Una bella storia multiculturale, quasi senza cliché, in questo film girato per la televisione, parte di una serie di film sul tema dell’amore. Qui abbiamo l’amore gay che nasce spontaneo ed immediato tra due ragazzi assai diversi, sia nel carattere che nel retroterra culturale, capaci però di esprimere una fantastica e contagiosa chimica. Il punto forte del film, una commedia romantica gay, è proprio questa storia d’amore, espressa bene in alcune deliziose scene, come quando vediamo Yad dare lezioni di surf a Joris o quando giocano ad avvicinarsi mentre sono sulla giostra.

Leggi il resto di questa voce

Umibe no étranger (Giappone, 2020)

Standard
Download video    MEGA link

.

Un anime giapponese di 58 minuti uscito nel 2020, basato sull’omonimo manga Umibe no étranger (Lo straniero della spiaggia). Il manga, della mangaka Kii Kanna, è uscito nel 2013-2014.
Secondo animeclick.it «Il tratto della mangaka è semplice, tondeggiante e leggero ma imprime forza e vitalità in ogni scorcio di paesaggio che rappresenta, nonché nelle espressioni dei suoi personaggi, nei loro sguardi e nel modo in cui si muovono. Il disegno delicato e l’atmosfera a tratti onirica di quest’isola fanno sembrare Umibe no étranger quasi una favola, una storia accaduta in un luogo fuori dal mondo in cui un piccolo miracolo è stato possibile».

L’anime soffre un po’ della costrizione della storia in poco meno di 1 ora, ciò che non da alla vicenda la possibilità di distendersi adeguatamente, riuscendo comunque a renderne l’atmosfera onirica e sentimentale.
Una storia toccante, che avvevo già letto anni fa con grande piacere, aumentato ora dal fatto di averla trovata incarnata in un anime. Attualmente è possibile leggere il manga anche in una versione in italiano, pubblicato a cura delle edizioni Flashbook di Bologna ( link ).

PERSONAGGI
Hashimoto Shun
Shun è un romanziere gay di 27 anni (all’inizio della storia ne ha 24). Originario di Hokkaido si è trasferito su una piccola isola di Okinawa per vivere con sua nonna dopo che i suoi genitori hanno conosciutovil suo orientamento sessuale. Sebbene sia attratto da Mio è riluttante a rivelarsi a lui poiché, oltre ad aver subito nel corso degli anni un forte ostracismo per la sua omosessualità, è convinto che Mio non lo ricambierebbe. Dopo il ritorno di Mio sull’isola Shun sembra aver perso la sua spensieratezza ma grazie a quest’ultimo la ritrovervà.
Chibana Mio
All’inizio della storia Mio è uno studente di 17 anni estremamente schivo a causa della precoce morte della madre. Dopo aver conosciuto Shun per breve periodo ed essersene segretamente innamorato si allontana dall’isola per 3 anni. Ormai ventenne Mio decide di tornare da Shun per dichiaragli il proprio amore, anche se qust’ultimo inizialmente è restio ad accettare.
Sakurako
Sakurako è l’amica d’infanzia di Shun che sa della sua omosessualità sin dai tempi del liceo. Attraverso un matrimonio combinato è stata anche la sua fidanzata, fino a quando Shun non ha fatto coming out con i genitori ed è fuggito. Nonostante ciò Sakurako è ancora innamorata di lui.
Eri
Eri è una donna che in precedenza ha vissuto con Shun e sua nonna a Okinawa prima di trasferirsi a vivere con la sua ragazza Suzu.
Suzu
Suzu è la ragazza di Eri.

Leggi il resto di questa voce

And then we danced (Svezia – Georgia, 2019)

Standard
 
Sottotitoli file    MEGA link       Download video    MEGA link

.

Titolo originale Da chven vitsekvet

Bellissimo film del regista Levan Akin, svedese ma di origine georgiana, presentato al Festival di Cannes 2019. Presentato anche al Lovers Film Festival di Torino nell’ottobre 2020. Il film è stato scelto come candidatura per la Svezia agli Oscar 2020.
Il film inizia con Merab, il protagonista, in una sala prove di ballo mentre, di fronte ai compagni ed al rigido insegnate, sta eseguendo l’Adjarian duet, uno stile della danza folk georgiana che si esegue in coppia. Il ballo però viene interrotto bruscamente: per l’insegnate Merab è ancora troppo soft, nei suoi movimenti non c’è abbastanza vigore, potenza e virilità, come vuole la danza tradizionale. “La danza georgiana è lo spirito della nostra nazione”. E ancora: “Devi sembrare un monumento”, redarguisce il maestro.
La Georgia, situata nel Caucaso fra Europa e Asia, è un piccolo stato dell’ex blocco sovietico divenuto dipendente nel 1991, ma risentendo tuttora dell’oppressione politica e culturale post URSS. Nonostante il forte controllo esercitato da una Chiesa Ortodossa particolarmente retriva, ad oggi la Georgia conservatrice aspira a far parte della Comunità Europea. Non è dunque affatto facile in uno stato così immobile e reazionario, raccontare ciò che non è ammesso: la storia d’amore tra Merab, un giovane ballerino del Georgian National Ensemble e Irakli, danzatore giunto nella capitale Tbilisi per sostituire un membro del corpo di ballo.

La tradizionale danza georgiana ha origini medioevali. Raffigurando i due momenti del corteggiamento e della battaglia, si esprime attraverso movimenti eseguiti in coppia, dove però i corpi, non si sfiorano quasi mai. In “And then we danced” il divieto di sfiorarsi viene capovolto, riportando al centro il linguaggio universalmente riconosciuto e riconoscibile del corpo, e restituendo valore alla tenerezza maschile come possibilità opposta a un machismo imperante e nocivo.

Polizia in Georgia all’anteprima del film

La Chiesa Ortodossa Georgiana ha condannato “And then we danced” anche prima che arrivasse sul grande schermo, rilasciando dichiarazioni contrarie anche durante le sue riprese. Quando è stato proiettato in anteprima a Tbilisi e nella città costiera di Batumi l’8 novembre 2019, i protestanti di estrema destra, sempre con il supporto della chiesa, hanno impedito agli spettatori di entrare nei cinema. Ma questa volta il governo ha reagito mandando la polizia a difendere gli spettatori e ad arrestare i protestatari, quindi permettendo lo svolgimento dell’anteprima. Qui un utile approfondimento sulla situazione LGBT in Georgia (https://it.globalvoices.org/2020/09/in-georgia-il-cinema-e-lultimo-punto-di-rottura-nella-lotta-per-i-diritti-lgbtq/)

Leggi il resto di questa voce

We Best Love: No. 1 For You – serie web (Taiwan, 2020)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Download video    MEGA link

.

L’ondata di serie web dette BL (Boys Love) provenienti dall’Asia sta progressivamente montando e migliorando nella qualità, ultime in ordine di tempo le Filippine con numerose serie ispirate alla pandemia: fra tutte consigliabile Gameboys (sul blog Pinkmilk monster).
La mia preferenza personale comunque è sempre andata alle produzioni di Taiwan, sia per l’elevata qualità che per l’aria di liberazione che vi si respira: non per caso Taiwan è divenuta la prima nazione asiatica ad approvare il matrimonio paritario (superando quindi anche l’Italia!).
Nel caso si tratta di una breve serie uscita sulla web TV LINE, We Best Love: No. 1 For You, della quale non starò a parlare troppo, i frequentatori del genere sanno già tutto prima.

È previsto anche un sequel, We Best Love: Fighting Mr. 2nd, del quale si preannuncia l’inizio nel marzo 2021 (pandemia permettendo).

Leggi il resto di questa voce

Kyuuso wa chiizu no yume wo miru (Giappone, 2020)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Download video    MEGA link

.

Dopo Dangerous Drugs of Sex  un altro film giapponese ispirato ad un manga di successo.
Nel 2006 la famosa mangaka Setona Mizushiro ha deciso di lanciarsi per la prima volta in una storia a carattere omoerotico: Kyuuso wa chiizu no yume wo miru, traducibile grosso modo con “Il topolino nell’angolo sogna il formaggio”, con il suo sequel “The carp on the chopping block jumps twice“. Ambedue i manga si possono leggere in inglese a questi links: Kyuuso wa chiizu no yume wo miru e Sojou no Koi wa Nido Haneru.
Nel tratteggiare i personaggi di Kyoichi e Imagase la mangaka Setona Mizushiro descrive il rapporto ossessivo tra due uomini, ambedue deprecabili per il loro egoismo e la crudele superficialità. Nel fare questo ne rivela però tutta la complessità umana, pur senza toglierne le asperità, e attivando così la prtecipazione emotiva del lettore.

Nel 2020, a seguito del continuativo successo del manga è infine uscito un film con lo stesso titolo – Kyuuso wa chiizu no yume wo miru – che rispecchia abbastanza fedelmente lo svolgimento del manga, sia pure con i necessari adattamenti. Anche il film ha avuto un notevole successo nei cinema giapponesi.

STORIA (da Shoju-manga.net)
Kyoichi Ootomo sembra l’uomo perfetto: elegante, virile, diligente sul lavoro e affettuoso con la moglie. In realtà la sua vita si trascina mollemente, appena scalfita dal rapporto con la consorte, superficiale e freddo. Desideroso di evitare tensioni e incapace di soddisfare i suoi desideri a causa del fastidio che il rapporto sessuale genera nella moglie, Kyoichi si limita ad assecondare ogni suo capriccio e a pagarle ogni spesa, salvo poi lasciarsi travolgere da ogni donna che tenti di sedurlo.
Questo tran tran quotidiano viene però sconvolto da Imagase Wataru, un ex compagno di università di Kyoichi a cui è stato chiesto per caso dalla moglie di investigare su eventuali infedeltà del marito. Imagase in realtà cova da anni un amore ossessivo per il senpai, ossessione che lo spinge a rivelargli le proprie indagini e a proporgli un patto: in cambio di un bacio manterrà il silenzio sull’infedeltà del marito. Kyoichi accetta, pensando che quel bacio servirà a mantenere intatta la sua routine. La moglie però lo lascia, insoddisfatta del suo servilismo che nasconde la sua noncuranza.
Kyoichi, solo e disorientato sulla soglia dei fatidici trenta, si trova così a investigare a fondo sul proprio modo di comportarsi e rapportarsi agli altri, mentre rimane invischiato nella ragnatela di Imagase, follemente innamorato di lui ma sostanzialmente incapace di credere in un futuro che non si limiti allo scambio sessuale. Pian piano però la loro relazione (prima fisica, poi di comodo, sempre tormentata) cresce diventando sempre più complessa, mentre i protagonisti si interrogano sul significato della stessa, insicuri su chi sia diventato tra di loro il gatto che caccia il topolino.

Leggi il resto di questa voce

Kinō nani tabeta? Special 2020 (Giappone, 2020)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Video   MEGA link

.

Il successo della serie in Giappone è stato notevole, tanto che per rispondere al desiderio degli spettatori di rivedere i protagonisti è stata messa in cantiere una puntata speciale andata in onda per il Capodanno 2020: appena prima della grande ondata mondiale di pandemia che sta cambiando le nostre vite.

————–

Sottotitoli serie    MEGA link       Download video serie    MEGA link

.

Titolo internazionale: What Did You Eat Yesterday? (Cosa hai mangiato ieri?). È un dorama giapponese su 12 episodi del 2019, basato sull’omonimo manga del 2007.

Una storia toccante e delicata dedicata finalmente ad una coppia gay non più giovane, che si avvia serenamente ad una vecchiaia da vivere insieme. Nella loro routine quotidiana affrontano tematiche quali la gelosia, l’invecchiamento, l’accettazione sociale e soprattutto l’alimentazione. Caratteristica di ogni puntata è la presentazione di una ricetta della cucina giapponese, che l’avvocato Kakei esegue per il suo convivente Kenji: sono autentiche ricette he sembrano avere buone probabilità i riuscita anche nelle nostre cucine.

Personaggi

Shirō Kakei, interpretato da Hidetoshi Nishijima.
Serio e diligente lavora come avvocato presso un modesto studio legale e ha l’hobby della cucina (nella quale si dimostra esperto), anche se nel fare la spesa è estremamente parsimonioso. È fidanzato e convivente da diversi anni con Kenji Yabuki, sebbene non sia proprio il suo tipo di uomo ideale.

Kenji Yabuki, interpretato da Masaaki Uchino.
Estroverso, gioioso e a tratti infantile, lavora come parrucchiere e ama la cucina del suo fidanzato Kakei. Veste con completi vistosi e variopinti.

Leggi il resto di questa voce

Kinō nani tabeta? serie TV (Giappone, 2019)

Standard
Sottotitoli    MEGA link       Video    MEGA link

Titolo internazionale: What Did You Eat Yesterday? (Cosa hai mangiato ieri?). È un dorama giapponese su 12 episodi del 2019, basato sull’omonimo manga del 2007.

Una storia toccante e delicata dedicata finalmente ad una coppia gay non più giovane, che si avvia serenamente ad una vecchiaia da vivere insieme. Nella loro routine quotidiana affrontano tematiche quali la gelosia, l’invecchiamento, l’accettazione sociale e soprattutto l’alimentazione. Caratteristica di ogni puntata è la presentazione di una ricetta della cucina giapponese, che l’avvocato Kakei esegue per il suo convivente Kenji: sono autentiche ricette he sembrano avere buone probabilità i riuscita anche nelle nostre cucine.

Personaggi

Shirō Kakei, interpretato da Hidetoshi Nishijima.
Serio e diligente lavora come avvocato presso un modesto studio legale e ha l’hobby della cucina (nella quale si dimostra esperto), anche se nel fare la spesa è estremamente parsimonioso. È fidanzato e convivente da diversi anni con Kenji Yabuki, sebbene non sia proprio il suo tipo di uomo ideale.

Kenji Yabuki, interpretato da Masaaki Uchino.
Estroverso, gioioso e a tratti infantile, lavora come parrucchiere e ama la cucina del suo fidanzato Kakei. Veste con completi vistosi e variopinti.

Sottotitoli file    MEGA link       Download video .avi    MEGA link

Leggi il resto di questa voce